Il mio percorso in politica inizia nel 2013 quando, appena laureata, decido di candidarmi come consigliere comunale per mettermi al servizio della mia città.  Vengo eletta e successivamente nominata Presidente della IV commissione consiliare, con delega alle politiche sociali e giovanili fino al 2015. Per la prima volta, inizio a vivere i complessi e appassionanti meccanismi della pubblica amministrazione, toccando con mano i bisogni dei cittadini e ascoltando attivamente le loro istanze.

Nel 2015, quando vengo nominata Assessore comunale con delega alle politiche sociali, terza età, politiche giovanili e rapporti con l’Università, continuo a lavorare in prima persona per la programmazione dei servizi socio – sanitari sul territorio a sostegno delle persone fragili.

Il mio lavoro nello stesso ambito prosegue quando, nel marzo 2018, vengo nominata dal Presidente Zingaretti membro della sua Giunta. In questi quattro anni, ho avuto l’opportunità di lavorare e approfondire quanto fatto a livello locale, alimentando un proficuo e continuo confronto con i cittadini, gli amministratori, gli enti del terzo settore, le parti sociali e i vari stakeholder coinvolti, dando ascolto alle loro voci e sostenendone le necessità. 

In questi anni ho raggiunto diversi traguardi nel campo delle politiche sociali, grazie a una co-progettazione e una co-programmazione pianificate nel tempo. Il mio primo impegno è stato quello di lavorare affinché la Regione Lazio si dotasse del Piano Sociale Regionale “Prendersi cura, un bene comune”, atteso da 20 anni e approvato nel 2019. Ad agosto 2020, in piena emergenza epidemiologica da Covid-19, è stata raggiunta una tappa fondamentale della programmazione regionale del Welfare con l’approvazione dei LEPS, ossia i livelli essenziali delle prestazioni socio-assistenziali, che puntano ad assicurare i servizi di presa in carico in maniera omogenea su tutto il territorio della Regione Lazio.

Il mio impegno si è concretizzato in aiuti a sostegno di tutta la popolazione: dalle famiglie alle persone diversamente abili, dai minori agli anziani, dal mondo del Terzo Settore e dell’associazionismo ai giovani.

Grazie ai tanti traguardi raggiunti insieme nella realizzazione dei progetti per i cittadini più deboli è, nel tempo, maturata la mia esperienza umana, politica ed amministrativa, che mi ha poi portata a scegliere di candidarmi a Sindaco di Viterbo. L’impegno di questi anni mi ha fatto capire che con il duro lavoro si può fare la differenza. Che contano i fatti, la competenza e il saper programmare e distribuire le risorse economiche ed i finanziamenti in base al fabbisogno territoriale. Non amo gli slogan ma la concretezza che permette di portare a termine interventi ragionati.

La politica è sempre stata una mia grande passione, perché è uno degli strumenti attraverso il quale si può contribuire a migliorare la vita affinché tutti possano avere le stesse opportunità. È dal rapporto prospero e sincero con voi concittadini che trovo l’entusiasmo per continuare a lavorare, senza mai smettere di ascoltarvi nelle grandi e piccole esigenze che, nella complessa quotidianità viterbese, hanno necessità di una solida soluzione.

Per farlo, però, è necessario un lavoro di squadra che coinvolga tutti voi. Insieme possiamo costruire la Viterbo che vogliamo!

Chi Sono